STORIE DI RAGAZZE CHE AMANO RAGAZZE

Cosa succede quando una ragazza si innamora di una ragazza?
Ecco una lista di dieci storie che lo raccontano!

Continua a leggere

Radio Silence – Alice Oseman (Recensione)

Dopo aver letto Heartstopper, Alice Oseman torna a farsi amare con uno dei suoi romanzi. Oggi parliamo di Radio Silence, lo conoscete?

Continua a leggere

Grapich novel a tema LGBT

Dopo i libri che hanno fatto piangere, passiamo alle graphic novel a tema LGBTQ+ che non possono mancare sui vostri scaffali! Sicuri di conoscerle tutte?

Continua a leggere

Titoli in inglese per restare a galla

Benvenuti o bentornati su queste sponde. Sono felice di ritrovarvi sani e salvi e pronti ad una nuova avventura. In questo articolo troverete alcuni consigli per avvicinarvi alla lettura in inglese. Prendete carta e penna!

Continua a leggere

I LIBRI LGBT CHE MI HANNO FATTO PIÙ PIANGERE

Don’t rain on my parade parte con il botto con dieci consigli a tema lgbt che non potete perdervi!

Continua a leggere

Falce di Neil Shusterman

Con Falce (Mondadori, 2020), Neal Shusterman riesce nell’intento di portare una ventata d’aria fresca nel genere della distopia per ragazzi, svincolandolo da ogni cliché e aspettativa.

Continua a leggere

ODI ET AMO: ACOTAR (a Court of Thorns and Roses)

Con la fine del mese, arriva anche l’ultimo scontro per difendere la propria opinione su ACOTAR, uno Young Adult che ha fatto tanto parlare di se, nel bene e nel male. Voi da che parte starete?

Continua a leggere

Tra distopia e realtà: Kentuki di Samanta Scheweblin

In un mondo molto simile al nostro, una nuova tecnologia-gioco rompe le barriere tra divertimento e privacy. Ma quali sono le conseguenze?

Continua a leggere

ODI ET AMO: Il Sognatore

Dopo un primo articolo dedicato a Eleanor Oliphant sta benissimo, torniamo con un fantasy che ha fatto tanto parlare di sé tanto per la sua storia quando per la scrittura di Laini Taylor. Voi da che parte starete?

Continua a leggere

ODI ET AMO: Eleanor Oliphant sta benissimo

Apre le danze un libro che è stato definito il “il caso editoriale dell’anno” “un fenomeno che ha dato vita ad un nuovo genere”, un libro che è apparso per mesi in moltissime stories, post, articoli di bookpersone. Insomma, un libro imperdibile, che tutti devono leggere. Ma è davvero piaciuto a tutti?

Continua a leggere